Com’è fatto un pannello fotovoltaico | Vetro frontale

Per una migliore distribuzione della luce

In un impianto fotovoltaico è fondamentale che il vetro che le protegge permetta alle celle di ricevere i raggi solari in qualsiasi condizione climatica, anche le più proibitive. Inclusa una violenta grandinata, sotto una pioggia torrenziale o durante una nevicata. Il cuore dell’impianto merita di essere protetto da materiali di primissima qualità.

Per questo Solarday ha scelto di utilizzare un vetro temperato prismatico di 4 millimetri di spessore che fa da scudo e protegge le celle dagli agenti atmosferici più aggressivi garantendo allo stesso tempo il passaggio ottimale dell’irraggiamento ricevuto.

 

Materie prime garantite

La qualità delle materie prime, con un vetro a bassa percentuale di ferro per una maggiore trasparenza, e il processo di laminazione sviluppato ha permesso di raggiungere una migliore distribuzione della luce aumentando la produzione di energia di ogni singola cella sino al 4%.

Il vetro scelto permette infatti una migliore distribuzione della luce all’interno del modulo prevenendo inoltre i problemi che possono insorgere con il passare degli anni all’impianto.

L’effetto-scudo del vetro frontale previene infatti la rottura, la delaminazione e l’ingiallimento del foglio EVA (Ethylen Vinyl Acetate), il composto elastico che protegge le celle fotovoltaiche dei vari moduli.

 

Qualità garantita

Le prestazioni del vetro frontale sono state testate nei laboratori certificati IEC 17025, resistendo all’impatto di sfere di ghiaccio del diametro di 25 mm, sparate a una velocità di 83 km/h per simulare l’effetto della grandine.

Il vetro frontale ha superato a pieni voti le ­prove di corrosione in camera salina, la prova dei cicli termici, la prova d’umidità e congelamento, le prove di fatica termica in camera climatica, inclusa quella al caldo umido e sotto irraggiamento UV.

Una sicurezza in più per il cliente certificata dalla garanzia di 30 anni.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.